B come BARCHESSA

Lettera B

Si potrebbe definire la barchessa come lo spazio meno “nobile” della villa, non tanto per l’aspetto estetico-architettonico in sé, quanto piuttosto per la sua intrinseca funzione. Non dobbiamo dimenticare che la villa nasce anche come un’azienda agricola e, proprio questi spazi, erano destinati ai raccolti, alle cantine e alle abitazioni dei braccianti, agli strumenti agricoli e al ricovero degli animali. Delle barchesse sono state sviluppate molteplici soluzioni, anche a due piani, e nelle diverse aree climatiche del Veneto si trovano piccole ma significative varianti compositive attribuibili alle condizioni ambientali disomogenee.

Nonostante questa matrice così fortemente rurale, Andrea Palladio riuscì a dare un’impronta non solo elegante e raffinata, ma anche qualitativamente eguale agli altri elementi architettonici della villa, creando un complesso armonioso di grande impatto visivo. Facendo giocare alla barchessa un ruolo sia funzionale che formale, Palladio, inserisce l’edificio da ambo i lati il corpo padronale, quasi fosse il prolungamento naturale dello stesso. Il raccordo avviene solitamente tramite un porticato con archi a tutto sesto affinché: «in ogni luogo si possa andare al coperto: accioché ne le piogge, né gli ardenti soli della estate si siano di noia nell’andare a vedere i negozi suoi, il che sarà anco di grandissima utilità per riporre al coperto legnami et infinite altre cose della villa, che si guasterebbero per le piogge, e per il sole, oltra che questi portici apportano molto ornamento» [Andrea Palladio, I quattro libri dell’architettura, 1570, Venezia].

Le barchesse sono quindi edifici capaci di valorizzare i caratteri del clima locale, consentendo di prolungare l’attività lavorativa al coperto quasi tutto l’anno.
Barchessa Villa Barbaro (TV)
[Barchessa palladiana di Villa Barbaro a Maser (TV) – http://www.villadimaser.it/]

Barchessa Villa Emo (TV)
[Barchessa palladiana di Villa Emo a Fanzolo di Vedelago (TV) – http://www.villaemo.org/]

Non tutte le ville venete sono provviste di barchesse; o viceversa (soprattutto lungo la riviera del Brenta o come a Barcon di Vedelago con Villa Pola), non è infrequente trovare oggi solo la barchessa e non il corpo nobile della villa. Nell’ Ottocento vi era difatti l’usanza di distruggere il corpo centrale delle ville e di mantenere le barchesse (di certo più utili) per non pagare le tasse sui beni di lusso.
Barchessa Villa Pola (TV)
[Barchessa di Villa Pola a Barcon di Vedelago (TV)]

Oggi le barchesse si presentano come spazi raffinati, spesso adibiti a sale per la convegnistica, per i matrimoni o brunch domenicali.
Matrimonio Villa Foscarini Rossi (VE)
[Barchessa di Villa Foscarini Rossi a Stra (VE) – www.villafoscarini.it/]

Matrimonio Villa Frassanelle  (PD)
[Barchessa di Villa Frassanelle a Rovolon (PD) – http://it.frassanelle.com/ ]

Augurandovi un buon proseguimento di giornata…
vi diamo appuntamento a venerdì
con il lancio di una nuova rubrica

Firma

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in #abcVilla e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...