San Nicolò e Santa Lucia dei doni: il NATALE VENETO

Bentornati cari followers!
Oramai mancano pochi giorni a Natale: le nostre case si stanno animando con alberi e presepi, mentre le città si vestono di graziose lucine che rendono tutto più dolce. Come avrete capito, per quanto ci riguarda, troviamo questo periodo dell’anno davvero magico (Marta un pò di più!) E voi?
Nel post di oggi vogliamo raccontarvi come si viveva il Natale secondo le tradizioni venete: i protagonisti sono quindi San Nicola e di Santa Lucia dei doni, ovvero “gli antenati” di Babbo Natale e della Befana (Santa Claus è ifatti una novità degli anni ’50: prima, al suo posto, si attendeva l’arrivo di questi due amati santi!).

sannicola[Immagine: San Nicola in varie vesti]

Il culto di San Nicolò e di Santa Lucia è presente in tutta Italia – e persino nel nord Europa- ma, per quanto riguarda la nostra regione, il primo era più sentito a Belluno e nell’Alto Trevigiano (Feltre, Primiero etc.); mentre la seconda era molto amata nelle zone di Treviso centro, Verona, nel basso Vicentino e a Venezia…basti pensare che presso la Chiesa di San Geremia si trovano oggi le sue spoglie.
Mentre San Nicolò si celebra la notte del 5 dicembre, Santa Lucia si festeggia nella prima metà del mese: la sua festa liturgica cade infatti il 13 dicembre, quando “la Santa senza occhi” arrivava dal cielo su un carretto pieno di regali trainato da un asinello.

SantaLuciadef

[Immagine da sx a dx: un’illustrazione di santa Lucia con l’asinello; Santa Lucia di Francesco del Cossa,  tempera su tavola, National Gallery, Washington; detto veneto ” A Santa Lucia c’è la notta più lunga di tutto l’anno” cioè ci sono più ore di buio che ore di luce]

Oggi però non vogliamo raccontarvi le lunghe e complesse origini dei due Santi, bensì fare un breve riassunto su come si aspettasse il Natale nelle città e nelle campagna venete.
Questo periodo dell’anno era molto amato sia dai piccini che attendevano con ansia i doni di San Nicola, che dagli adulti che vivevano questo periodo dall’anno come un momento di riposo e “vacanza”.
Come oggi lasciamo a Babbo Natale un bicchiere di latte con i biscotti, anche nelle nostre campagne, quando San Nicolò passava, veniva preparata una merenda sia per il Santo che per il suo asinello, che lo accompagnava! Il pasto doveva essere rigorosamente collocato sulla finestra e consisteva in una semplice pagnotta accompagnata da un bicchiere di vino per San Nicolò e sale e biada per l’asinello.

finestra[Immagine: ecco le cose da lasciare sul davanzale la vigilia di Natale!]

Oltre al cibo i bambini lasciavano anche le scarpe e le calze nella speranza di trovarle l’indomani piene!  Dentro le scarpe si poteva trovare frutta secca, dolciumi e un dono (solitamente guanti, calzini o comunque cose utili). Il regalo più ambito era indubbiamente el ferion novo, ovvero lo slittino, seguito da giocattoli di legno!                Chi non lo desidererebbe?!?

giocattoli

Come per la festa di San Martino anche per Natale era usanza preparare dei dolci a forma di San Nicola: questi si chiamano bozolà forti. Era anche  usanza mangiare carrube, dette scaròbole, stracagnase (castagne secche), mandarini, aranci e bagigi.
Non abbiamo trovato immagini dei bozolà forti da mostrarvi, ma vi presentiamo quindi la verisone belga di questi dolcetti: gli Speculoos, sempre a forma di San Nicola Ovviamente!

cibi natale[Immagine: rivisitiamo i cibi tradizionali!]

Il post per ora è finito ma non preoccupatevi, parleremo ancora del Natale, soprattutto degli eventi in villa! Vi auguriamo una serena attesa del Santo Natale!
Un caro saluto, le vostre

Firma

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Feste e tradizioni venete e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...